Infortunio Pjaca, Perisic sbotta: "Campo terribile, gare così non hanno senso"

Dopo l'infortunio di Pjaca, Perisic è polemico col presidente della Federcalcio croata Suker: "Su campi così possiamo solo perdere altri giocatori".

L'amichevole giocata ieri in Estonia è costata cara alla Croazia, non solo per la pesante sconfitta per 3-0 ma soprattutto per il grave infortunio al ginocchio occorso all'attaccante della Juventus Marko Pjaca, che dovrà andare sotto i ferri e salterà il resto della stagione.

I compagni di nazionale si sono stretti attorno allo sfortunato juventino e il calciatore dell'Inter Ivan Perisic punta il dito sul diretto responsabile: il terreno di gioco; il calciatore croato polemizza, poi, senza mezzi termini col presidente della federcalcio croata Davor Suker.

"Il campo su cui abbiamo giocato è indegno del calcio professionistico - ha sbottato Perisic, intervistato dal sito web croato Vecernji.hr - Non c'è alcun motivo nell'organizzare partite di questo tipo, non hanno senso. Consiglierei al signor Suker di scegliere meglio gli avversari, valutando anche il terreno di gioco, perché su campi orrendi come questo possiamo solo perdere altri giocatori".

Perisic è solidale col compagno infortunato e ribadisce come il terreno su cui si è svolta la partita fosse proprio da evitare... "La più grande sconfitta di questa amichevole è stato perdere Pjaca - ha detto - Il campo era criminale, davvero terribile".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità