Ingresso con doppia dose allo stadio? Oggi la decisione: il punto della situazione

·1 minuto per la lettura

Giornata cruciale per l'ingresso dei tifosi negli stadi nel prossimo campionato. I club vogliono il 100% della capienza con il green pass. E ora la palla, bollente, passa nelle mani del Premier Draghi che, come riferito dalla Gazzetta dello Sport, prenderà una decisione quest'oggi sugli ingressi dei tifosi negli stadi.

Per gli stadi sembra ormai chiaro che l’accesso sarà consentito soltanto a chi è vaccinato con doppia dose. Se così fosse, potrebbe essere aumentata anche la capienza. Il fronte dei sì alle aperture 'ampie' è in aumento. Tra i più ottimisti ci sono il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali.

Mario Draghi | Ivan Romano/Getty Images
Mario Draghi | Ivan Romano/Getty Images

Il sottosegretario del Ministero della Salute Andrea Costa ha detto: "Il green pass per entrare allo stadio? Parliamo di uno strumento già utilizzato e che ci permette di tornare alla normalità. Applicarlo allo stadio ci consente di iniziare la stagione con il pubblico in presenza - ha detto a Radio Kiss Kiss Napoli -. Lavoriamo con la Figc per sforzarci di mettere in atto percorsi condivisi e c’è dialogo stretto anche con la Lega. Dobbiamo però avere ancora prudenza: non siamo fuori dalla pandemia. Ma la prudenza non si trasformi in paura. L’obiettivo è aprire gli stadi gradualmente: a fine settembre contiamo di raggiungere l’immunità dal Coronavirus. Il prima possibile cercheremo di avere nuovamente gli stadi pieni". Oggi la decisione del Premier Draghi. Si spera di andare oltre al 50% (si potrebbe partire da metà capienza per poi aumentare gradualmente). I club spingono per il 100%.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli