Insigne capitano in sospeso: il clamoroso retroscena

C'è stato un momento in cui il Napoli stava per perdere Lorenzo Insigne come capitano. E se non è avvenuto, in base alla ricostruzione di 'Tuttosport', il merito è stato un discorso che Carlo Ancelotti ha fatto al suo attaccante.

I fatti risalirebbero allo scorso 7 novembre, quando la squadra azzurra tenne un allenamento a porte aperte e Insigne fu oggetto di alcune vibranti contestazioni da parte dei presenti, con tanto di fischi e insulti.

Un fatto giudicato grave dal giocatore, che si sarebbe recato dal suo mister riconsegnandogli la fascia di capitano della squadra: da parte sua ci sarebbe stata la disponibilità a vederla riassegnata a un compagno di squadra ritenuto dal tecnico più ideoneo a vestirla.

Un momento delicato per Insigne, che sarebbe però stato rassicurato dal suo allenatore: Ancelotti gli avrebbe infatti ricordato che il capitano della squadra è e continua a essere lui. E l'impressione è che contro il Bologna, nella sfida domenicale delle 18, la fascia tornerà proprio a Insigne (che a Liverpool l'ha "prestata" a Koulibaly, data la sua assenza per l'infortunio al gomito.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...