Insigne da record: tra rinnovo e interesse Milan, ecco la priorità per il futuro

Daniele Longo
·1 minuto per la lettura

Diciassette gol in campionato, a meno uno dal record personale. Lorenzo Insigne è sempre più Magnifico al Diego Armando Maradona: quella contro la Lazio è stata la terza doppietta casalinga al pari di Romelu Lukaku, Zlatan Ibrahimović e e Cristiano Ronaldo. E sono nove reti nelle ultime dieci partite nello stadio di casa. Numeri fenomenali per un giocatore nel pieno della maturità calcistica e che guarda con grande fiducia al prossimo europeo.

Ascolta "Insigne da record: tra rinnovo e interesse Milan, ecco la priorità per il futuro" su Spreaker.

FASE DI STALLO - Per Insigne il Napoli è orgoglio e appartenenza. La fascia al braccio, le tante battaglie combattute con la maglia azzurra hanno fortificato un legame che, nelle intenzioni del ragazzo, deve durare a lungo. Anche oltre l’attuale scadenza del contratto fissata nel luglio del 2022. La trattativa per il rinnovo del contratto non è ancora entrata nella fase calda, le parti si sono date appuntamento al termine della stagione. Prima c’è una qualificazione alla prossima Champions League da conquistare e non sono ammesse distrazioni.

LA VERITÀ SUL MILAN - Nei giorni scorsi l’agente del giocatore è stato a casa Milan per un summit con Frederic Massara e Paolo Maldini. Il club rossonero stima parecchio Insigne, un giocatore che potrebbe far fare il salto di qualità alla formazione allenata da Stefano Pioli. Nessuna trattativa o manovra di disturbo al Napoli che rimane la priorità del nazionale azzurro per il presente e per il futuro. Il presidente Aurelio De Laurentiis è legato al suo capitano e vuole continuare ad ammirare prodezze come il tiro a giro con il quale ha impallinato Pepe Reina ieri sera. Ma servirà l’offerta giusta, probabilmente sui 4,5 milioni di euro.