Insigne-Napoli, rinnovo a rischio: De Laurentiis non chiama l'agente, vuole pagarlo di meno. E Sarri ci pensa

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Insigne lontano da Napoli, un'ipotesi che prima della fine del mercato potrebbe diventare realtà. Tutta colpa di un rinnovo del contratto in scadenza nel 2022 che rischia di non arrivare, che obbliga De Laurentiis a fare delle valutazioni per non perderlo a zero. Lo scenario è lo stesso di prima dell'Europeo, il numero 24 azzurro, che ha realizzato 109 gol e 85 assist in 397 presenze, guadagna 4,5 milioni e per prolungare ne chiede oltre 5, il patron del club non vuole spingersi oltre ai 3,5. Di fatto un'offerta al ribasso, che gli agenti del giocatore non hanno gradito.

SILENZIO - Tra le parti i rapporti sono molto freddi, De La e Insigne non si parlano dalla sera della Champions League svanita contro l'Hellas Verona, non si sono sentiti per il trentesimo compleanno di Lorenzo e neanche dopo la vittoria dell'Europeo. Un confronto con Spalletti c'è invece stato, dopo la notte magica di Wembley, l'ex Inter e Roma gli ha ribadito la stima e la fiducia, senza forzare la mano. Insigne ora è in vacanza a Ibiza e aspetta di capire quello che sarà del suo futuro.

SARRI - Di certo i club interessati non mancano, in Italia e in Europa, ancor di più dopo un Europeo da protagonista. Tra questi ci sono Milan e Lazio, con Sarri che farebbe carte false per portarlo a Roma. Magari offrendo Luis Alberto, che ancora non ha risposto alla convocazione per questa stagione. Un'idea che rischia di restare tale, per le differenze su valore dei cartellini, scadenza dei contratti e ingaggi. Ma il mercato è lungo e imprevedibile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli