Insulti razzisti in Italia-Svezia Under 21, UFFICIALE: l'Uefa apre un'indagine

·1 minuto per la lettura

L'Uefa ha aperto un'indagine su Italia-Svezia under 21, dando mandato a un ispettore di far luce su quanto accaduto durante la partita tra gli azzurrini e la selezione dei pari età scandinava. La federcalcio svedese aveva infatti accusato un giocatore dell'Italia (non precisato) di aver insultato, a sfondo razziale, l'attaccante Elanga. Una circostanza che la Figc ha subito negato.

"In conformità con l’Articolo 31(4) del Regolamento Disciplinare UEFA - si legge nella nota sul sito Uefa -, un Ispettore Etico e Disciplinare UEFA è stato nominato per condurre un’indagine sugli incidenti che si sarebbero verificati durante la partita di qualificazione del Campionato Europeo UEFA Under 21 2023 tra Italia e Svezia giocata il 12 ottobre 2021. Informazioni in merito all’indagine saranno rese disponibili a tempo debito".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli