Insulti sui social, storica squalifica per Lovren

Yahoo Sports IT
“Gli ho dato un bella gomitata. Continua a parlare, bello..” ha detto Lovren, che poi ha definito gli spagnoli dei codardi. (Credits – Getty Images)
“Gli ho dato un bella gomitata. Continua a parlare, bello..” ha detto Lovren, che poi ha definito gli spagnoli dei codardi. (Credits – Getty Images)

Insultare un avversario su Instagram? Attenzione, perché potrebbero essere guai. Lo sa bene Dejan Lovren, calciatore croato, difensore del Liverpool. Dopo la vittoria in Nations League contro la Spagna, infatti, il giocatore si è scatenato sui social pubblicando un video su Instagram. E nel mirino è finito Sergio Ramos, suo avversario in campo.

“Gli ho dato un bella gomitata. Continua a parlare, bello..” ha detto Lovren, che poi ha definito gli spagnoli dei codardi. Parole dure e una confessione che, forse, andava evitata. Sì, perché la UEFA non ha apprezzato il video del difensore croato e ha punito il difensore croato per “aver violato le regole base di condotta sportiva”. Squalificandolo per una giornata. Insomma, invece della prova tv è stata utilizzata la prova social.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ma lo scontro tra Lovren e Ramos non è nuovo. I due, infatti, si sono incontrati nella finale di Champions League dell’anno scorso, quando lo spagnolo del Real Madrid fece un brutto fallo su Salah, obbligando l’attaccante del Liverpool ad abbandonare il campo. E Lovren, a fine partita, fu durissimo. “Sergio Ramos è fortunato. Fa più errori di me, ma gioca nel Real Madrid. Varane è più forte di lui” le parole del difensore croato, cui Ramos rispose per le rime. “C’è gente che parla solo per frustrazione” la difesa di Ramos. E, ora, gli insulti online e la squalifica.

Dejan Lovren è nato a Zenica, nell’allora Croazia, il 5 luglio 1989. Difensore centrale, dotato di un ottimo colpo di testa, molto abile negli inserimenti su palla inattiva. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón. Nato da genitori croati a Zenica, ora città della Bosnia ed Erzegovina, nel 1992 fuggì con la famiglia in Germania, a Monaco. Dopo l’esordio nella Dinamo Zagabria, nel 2010 va in Francia nel Lione, per poi trasferirsi nel 2013 al Southampton. L’anno dopo il passaggio al Liverpool, con cui ha raggiunto la finale di Champions League.

Potrebbe anche interessarti:

Lovren vs Ramos: “Gli ho dato una bella gomitata”

Lovren declassa Ramos: “Fa più errori di me, ma viene coperto dal Real Madrid”

Sergio Ramos: “I fischi del Bernabéu non erano ingiusti. Lovren? Parla per frustrazione”


Potrebbe interessarti anche...