Inter, allarme rientrato per Barella? Niente esami in programma, ma Inzaghi è preoccupato

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Un brivido lungo la schiena. Minuto 89 della sfida tra Udinese e Inter, Nicolò Barella si ferma, chiede il cambio ed esce zoppicando, con l'aiuto dei medici. Le telecamere inquadrano il suo ginocchio destro, gonfio come se avesse preso una botta. Dopo i soccorsi chiamati immediatamente dall'arbitro Chiffi, Inzaghi ha dovuto modificare la sostituzione in programma (Gosens per Perisic) per sostituire il centrocampista classe 1997 con Vecino. Lo stesso allenatore nerazzurro non ha nascosto la preoccupazione ai microfoni di Dazn: "Sembra solo una forte contusione, speriamo non sia niente di grave. È un giocatore importantissimo che ha fatto una grande gara, i medici mi hanno tranquillizzato. Incrociamo le dita perché per noi è importante averlo in questo finale".

TURNO DI STOP? - Barella ha poi lasciato lo stadio sulle sue gambe, senza particolari problemi, ma solo oggi lo staff medico potrà valutare meglio le condizioni del suo ginocchio. Al momento non sono previsti esami, potrebbe bastare solo un po' di riposo perché la botta venga smaltita. In quest'ottica non è da escludere che Inzaghi possa risparmiarlo per la sfida di campionato di venerdì prossimo contro l'Empoli. Barella con 3609 è il quarto giocatore con più minuti dell'Inter dopo Handanovic (4170), Skriniar (3990) e Brozovic (3704), anche quest'anno ha tirato la carretta e nell'ultimo periodo è sembrato un po' stanco. Un turno di stop può solo fargli bene, in vista delle successive tre partite: finale di Coppa Italia contro la Juve, Cagliari e Sampdoria in campionato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli