Inter-Atalanta, le pagelle di CM: Lautaro da galleria d'arte, Dzeko segna ma sbaglia molto. Malinovskyi bombarda

·5 minuto per la lettura

Inter-Atalanta 2-2

INTER

Handanovic 5: Incolpevole sul gran gol di Malinovski, ma pessimo sul raddoppio atalantino: respinge centralmente una conclusione semplice da controllare e regala a Toloi il tap-in da due passi.

Skriniar 5,5: Non esce con i tempi giusti, temporeggia ed è questo l’errore fatale, perché offre a un tiratore come Malinovski il tempo di mirare e sparare all’angolino per il momentaneo 1-1.

de Vrij 6,5: Se la cava di mestiere contro la fisicità di Zapata. Sbaglia un gol a porta vuota su bel cross di Barella, con il pallone che gli sbuca improvvisamente davanti.

Bastoni 5,5: In affanno, fa mancare il suo sostegno alla manovra e qualche volta sbanda lì dietro.

(Dal 13’ s.t. Dimarco 5,5: Entra bene nell’azione dell’1-1, andando a raccogliere l’assist di Barella per calciare in porta. Si prende la responsabilità dagli undici metri, ma il suo tiro finisce sulla traversa).

Darmian 5: Pessimo primo tempo, forza una giocata (sbagliata) su Lautaro e avvia l’azione per l’1-1 ospite. Tutto ciò che può sbagliare, lo sbaglia.

(Dal 13’ s.t. Dumfries 6,5: Quando si accende può creare problemi a chiunque. Punta l’uomo e lo salta con frequenza, suo il cross per Dzeko che costringe Demiral all’intervento da rigore).

Barella 7,5: Una vita a cento all’ora. Rincorre tutti e sforna il quinto assist stagionale. Anzi, sfornerebbe anche il sesto, ma de Vrij sbaglia tutto davanti alla linea di porta. Ah, c'è sempre lui nell'assistenza a Dimarco per il gol del 2-2.

(Dal 45’ s.t. Satriano: s.v.)

Brozovic 6,5: In mezzo al campo è il più lucido, pulisce una marea di palloni e trova sempre la giocata più logica.

Calhanoglu 6: Inizia con buona grinta e giocate di prima che fanno ben sperare. Poi si affloscia e sbaglia anche lui l’ultima scelta con giocate imprecise.

(Dal 13’ s.t. Vecino 6,5: Impegna subito Musso con un bel colpo di testa. Si cala immediatamente nella partita e si rende protagonista di dialoghi interessanti. Un bel recupero per Inzaghi.

Perisic 6: Duttile e applicato, anche se non riesce quasi mai a far male all’Atalanta. Utile in contenimento.

Lautaro 7,5: Il gol è un capolavoro da immortalare sugli album delle figurine. Svaria sul fronte offensivo con intelligenza.

(Dal 36’ s.t. Sanchez: s.v.)

Dzeko 6: Al piccolo trotto, passeggia, e sbaglia tutti gli appoggi in ripartenza. Trova il gol davanti alla linea di porta e guadagna un rigore, giocate importanti per la squadra, poi sbaglia un gol di testa, proprio prima del triplice fischio.

  Inzaghi 6: L’Inter fa e disfa. Parte a razzo e poi si placa, ma non si arrende e ritorna in partita. Si accanisce sulla permanenza di Dzeko sul rettangolo di gioco.

  ATALANTA

Musso 6,5: Il gol di Lautaro è una gemma, una bordata che si insacca sotto la traversa e su cui nulla può. Fa quel che può sulla conclusione ravvicinata di Dimarco, che trova Dzeko pronto al tap-in. Bravissimo con un riflesso felino sul tiro-cross di Barella e attento anche sul colpo di testa di Vecino.

Toloi 6,5: Gli capita il cliente più complicato (Lautaro) e fatica a contenerlo. Lesto a lanciarsi come un falco sulla respinta di Handanovic.

Palomino 6,5: C’è lui con i suoi anticipi a monte dei due gol dell’Atalanta. Sfiora il gol di testa, anticipando Darmian. Esce per infortunio.

(Dal 25’ s.t. Maehle 5: L’Inter affonda sempre dal suo lato. Sfiora il gol con una bella conclusione dalla distanza).

Demiral 5: Inizia da centrale, prosegue da braccetto. Commette un imperdonabile fallo da rigore su Dzeko, ma Dimarco lo grazia sbagliando dagli undici metri. 

Zappacosta 6: Lui e Perisic si annullano a vicenda.

(Dal 32’ s.t. Pasalic: s.v.)

Freuler 5,5: Non regge sempre il ritmo del match.

de Roon 5,5: Sbaglia qualche lettura e per lui è molto strano. Sfiora il palo con una bella conclusione, per il resto Barella gli è superiore per l’intera durata del match.

Gosens 5,5: A fil di gas, si vede pochissimo in zona gol

Pessina 6: Si muove tra le linee ma non riesce quasi mai a limitare Brozovic e qualche volta si butta dentro con poca cattiveria.

(Dal 18’ s.t. Djimsiti 6: Entra in un momento favorevole all’Inter e cerca di tappare qualche falla)

Zapata 6,5: Fa a spallate con de Vrij ed è lui a sporcare il pallone che finisce a Malinovski per l’1-1. Lotta ed è dentro la partita anche quando non risulta nel tabellino dei marcatori.

(Dal 18’ s.t. Piccoli 6: Non è Zapata e si nota, ma riesce in qualche modo a bucare la porta di Handanovic bluffando de Vrij. Ma il Var annulla tutto e quel che resta, infine, è uno scampolo di partita battagliero poco concreto).

Malinovski 8: L’Inter gli concede spazio e lui bombarda, risultato: il gol dell’1-1, la respinta di Handnovic per il gol di Toloi e un palo. Un cecchino.

(Dal 18’ s.t. Ilicic 6: Entra per dare fosforo, freschezza e fantasia, ma non ha la concretezza di Malinovski).

  Gasperini 5,5: In mezzo al campo c’è qualcosa che no va e lui fatica a metterci mano.      

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli