Inter attratta da Bellerin per calcio e...politica: il ritratto dello spagnolo. E l'Arsenal valuta il prestito

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Tra le pagine de La Gazzetta dello Sport oggi in edicola spuntano curiosi dettagli sulla vita e le caratteristiche umane di Hector Bellerin, primo obiettivo dell'Inter per rinforzare la fascia destra dopo l'addio di Achraf Hakimi direzione Parigi.

Hector Bellerin | Marc Atkins/Getty Images
Hector Bellerin | Marc Atkins/Getty Images

Autore di un podcast 'politico' contro il conformismo e la banalità, vegano da tre anni e convinto ambientalista, lo spagnolo è apprezzato anche per questo dal club nerazzurro: Bellerin pratica yoga, medita, colleziona opere d’arte, partecipa a dibattiti a Oxford (è stato il primo giocatore della Premier a farlo), consiglia come investire i guadagni di uno sportivo sui magazine economici e si sbilancia su situazioni scomode, come ha fatto anche nel maggio 2019 quando un tweet contro la legge anti-aborto dell’Alabama. Ma è andato anche contro a Donald Trump e Boris Johnson sul tema della Brexit.

Secondo gli ultimi aggiornamenti della rosea, l'Arsenal sta ora valutando se concedere il prestito con diritto di riscatto a 20 milioni di euro. Tutto, ovviamente, passa dall’eventuale decisione dei Gunners di aprire al prestito del giocatore per una stagione con in aggiunta la concessione del diritto di riscatto fissato, appunto, a 20 milioni. "Cifra impensabile se l’Inter dovesse pagarla ora, ma tra un anno potrebbero esserci maggiori margini per allargare la borsa" ipotizza il quotidiano.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli