Inter, Ausilio non ha dubbi: "Pioli piace a tutti, alla società e ai calciatori"

Risultati deludenti, ma l'Inter pensa alla conferma di Pioli in assenza di alternative di livello: a giugno è possibile invece una svolta in società.

Fra i nodi non ancora sciolti in casa Inter c'è quello, di primaria importanza, del tecnico che guiderà la squadra nella prossima stagione. A riguardo però il Direttore sportivo nerazzurro, Piero Ausilio, intervenuto da Torino ai microfoni di 'Mediaset Premium', sembra avere pochi dubbi.

"Pioli piace a tutto l'ambiente Inter, - ha assicurato - ai dirigenti, ai tifosi e ai calciatori coi quali ha costruito un ambiente importante. Abbiamo costruito le basi per un progetto vincente, anche se non abbiamo fatto ancora nulla".

A fare notizia sono stati anche i 4 giocatori nerazzurri chiamati dal Ct Ventura nella Nazionale azzurra, fra questi anche il terzino Danilo D'Ambrosio. "E' un giocatore spesso sottovalutato, - ha commentato Ausilio - più dalla critica che dagli addetti ai lavori". 

Ancora niente da fare invece per Mauro Icardi con l'Argentina. "Icardi poteva far comodo all'Italia ma si sente argentino. - ha detto il D.s. nerazzurro - Sta facendo bene per l'Inter, avrà l'opportunità anche in Argentina. Parla poco, fa parlare il campo, presto il Ct Bauza si accorgerà di lui, ma noi ce lo teniamo stretto a Milano".

Bocca cucita infine sui possibili nuovi acquisti per la prossima stagione: "Mbappé? Ho visto Monaco-City, una bella partita come da anni non riusciamo a fare noi. - ha dichiarato Ausilio - Mi sembra giusto avere questa opportunità di vedere tanti bravi giocatori, hanno vinto i migliori. Rodriguez? Qualcosa faremo ma metteremo giovani interessanti o top player, ci faremo trovare pronti, ma non è facile alzare il livello di una squadra già molto competitiva".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità