Inter battuta. 3-2 per il Real Madrid

·1 minuto per la lettura

L’Inter perde in casa del Real Madrid dopo avere recuperato due gol di svantaggio. Occasioni da una parte dall’altra, le sprecano Perisic e Valverde, prima che i padroni di casa passino in vantaggio. Hakimi si riscopre nuovamente giocatore del Real e con uno sciagurato retropassaggio lancia Benzema. Il francese ringrazia, scarta Handanovic, e mette in fondo al sacco. E’ il 25’. Non passa molto e i bianchi raddoppiano con Sergio Ramos. Angolo dalla sinistra e il difensore, di testa, raddoppia. Nel momento peggiore i meneghini accorciano le distanze. Il geniale colpo di tacco di Barella libera Lautaro Martinez, che fulmina Courtois approfittando della chiusura in ritardo di Varane. Si riparte dopo l’intervallo e c’è un mischione nell’area del Real. L’Inter non ha fortuna. Arrivano tre gialli (a Mendy, Brozovic e Valverde) dopo quello rimediato da Vidal nel primo tempo. E arriva anche il pareggio dei nerazzurri. Lo segna Perisic, ben imbeccato da Lautaro, dimenticato dai difensori di casa. La retroguardia spagnola è a tratti imbarazzante: Lautaro, servito da Mendy, non la castiga. E non lo fa poco dopo neanche Perisic. Come spesso succede nel calcio arriva la punizione: la confeziona il duo Vinicius-Rodrygo. Nulla da fare per Handanovic sulla conclusione del giovane brasiliano.