Inter-Benfica, c'è fiducia per Joao Mario: ecco quando si può chiudere

·1 minuto per la lettura

Ormai è diventata una telenovela la storia di Joao Mario con l’Inter, una telenovela che però, salvo soprese, che comunque non sono da escludere, a brevissimo troverà un epilogo. Curiosamente, le ultime quattro lettere del nome Benfica, in portoghese compongono anche la terza persona del presente indicativo del verbo ficar, in italiano rimanere. Joao Mario fica, resta, a Lisbona, ma cambia sponda: dai campioni in carica a chi ha vinto più campionati di tutti (37), dai Leoes alle Aguias, dall’Estadio José Alvalade all’Estadio Da Luz, separati da 2,7 chilometri, dallo Sporting Lisbona al Benfica.

QUANDO SI CHIUDE - Fa strano vedere Rui Costa nella sede nell’Inter, eppure l’ex numero 10 del Milan ne è diventato un assiduo frequentatore. L’ultimo incontro c’è stato il 6 giugno, quando non era ancora scoppiato lo scandalo della presidenza e Rui Costa era ancora DS. In questi quattro giorni sono cambiate molte cose: il presidente è stato arrestato e Rui Costa ne ha preso il posto. Quello che non è cambiato è però la volontà di chiudere la trattativa, volontà che potrebbe concretizzarsi in realtà già tra oggi e domani. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com non è prevista alcuna rescissione di contratto per il centrocampista portoghese. L’Inter lo cede solo alle proprie condizioni, attorno ai 7,5 milioni, che il Benfica ha deciso di accettare. L’avventura di Joao Mario all’Inter è vicina a concludersi, non temporaneamente, come ogni estate, ma in via definitiva, questa volta per davvero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli