Inter, c'è ottimismo per Tonali: da due cessioni arrivano i milioni necessari

Stefano Bertocchi
90min

Dopo Achraf Hakimi, l'Inter punta sempre con più decisione su Sandro Tonali. Il club nerazzurro resta ottimista sul buon esito della trattativa nonostante la valutazione da 50 milioni di euro che ne fa il presidente del Brescia, Massimo Cellino.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
Brescia Calcio v Genoa CFC - Serie A
Brescia Calcio v Genoa CFC - Serie A

Il centrocampista ha dato l'ok al progetto di Suning e, secondo La Gazzetta dello Sport, ora Marotta e Ausilio hanno intenzione di investire un budget di 30 milioni di euro per il classe 2000, al massimo con 5 di bonus in aggiunta. Il cash da investire sul gioiello delle Rondinelle potrebbe arrivare da Ivan Perisic (il Bayern resta interessato al riscatto) e dalla cessione Joao Mario, che potrebbe essere piazzato altrove in caso di mancata permanenza alla Lokomotiv Mosca. La formula per Tonali dovrebbe essere quella di un prestito con obbligo di riscatto.


"Per quanto visto in campo, il centrocampista del Brescia sembra proprio l’elemento mancante per fare decollare il nuovo 3-4-1-2 di Conte: non solo equilibrio e “furore”, ma anche grande qualità in fase di impostazione" sottolinea la rosea, che approva il possibile sbarco di Tonali ad Appiano Gentile.


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A!


Potrebbe interessarti anche...