Inter, c'è sempre Bremer per la difesa del futuro: il Torino valuta, ma c'è concorrenza

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La prossima stagione, in difesa, l'Inter dovrà dare una rinfrescata. Kolarov e Ranocchia, infatti, salvo clamorose sorprese, non faranno più parte della rosa nerazzurra e per questo motivo Marotta e Ausilio sono in fase di valutazione di nuovi profili da regalare a Simone Inzaghi. E, tra questi, c'è sicuramente quello di Gleison Bremer. Il centrale del Torino, in scadenza di contratto nel 2023, si sta confermando come uno dei migliori della nostra Serie A e ha attirato su di sé gli occhi nerazzurri.

CONCORRENZA - L'Inter ha avviato già i primi dialoghi esplorativi e lo sta facendo seguire da inizio stagione, ma anche altri club, scrive Tuttosport, si sono accorti dei suoi progressi. La Juventus, per esempio, ne sta rimanendo particolarmente colpita, con Allegri che lo vede come profilo ideale per il futuro. E anche dall'estero ci sono degli apprezzamenti... Insomma, c'è la fila, con l'Inter davanti a tutti perché è quella che si è mossa per prima. E con il Torino che deve valutare il da farsi: rinnovare per venderlo a un prezzo più alto o soddisfare comunque le sue ambizioni ("Voglio giocare in Europa. Senza coppe europee la nazionale brasiliana non ti osserva" ha dichiarato tempo fa), oppure rischiare di perderlo a una cifra inferiore a quella del suo valore, visto che scade tra un anno e mezzo. Il Toro pensa, l'Inter, con la Juve, osserva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli