Inter, Calhanoglu sogna un gol al Milan per rinascere. La lezione di Vidal

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Per Hakan Calhanoglu inizia la settimana più importante dell'anno, quella che porta al derby di domenica sera contro il Milan, la squadra che in estate ha lasciato, a parametro zero, dopo quattro stagioni di militanza. La stracittadina contro i rossoneri, che sono primi in classifica insieme al Napoli, a +7 sull'Inter, per Calhanoglu rappresenta un'imperdibile occasione di riscatto, per se stesso e per la sua attuale squadra. Se l'Inter vuole coltivare speranze di rimonta, deve battere il Milan, se il turco vuole dare nuova linfa alla sua stagione, per ora negativa, deve giocare un grande derby.

COME VIDAL - Il rendimento di Calhanoglu per ora parla di undici presenze (mai 90 minuti interi in campo) e un solo gol, alla prima giornata di campionato contro il Genoa, con prestazioni non sempre all'altezza delle sue potenzialità e del suo ingaggio da 5,5 milioni fino al 2024. Il classe 1994, pensando al big match con il Milan, può prendere spunto dal compagno di squadra Arturo Vidal, che ieri contro l'Udinese lo ha sostituito al 65' e col quale sarà in ballottaggio per una maglia da titolare contro i rossoneri. Nel 2020-21, il cileno segnò uno due suoi soli due gol stagionali nella partita più importante, il 2-0 contro la Juventus, sua ex squadra. Ora Calhanoglu può sognare di fare la stessa cosa: un gol decisivo contro il Milan, per ridisegnare una stagione, a livello individuale e di squadra.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli