Inter: Casadei rimane un gioiello 'da mercato', anche dopo il flop Bremer

L'affare Bremer, purtroppo per l'Inter ormai sfumato dato che la Juve ha avuto la meglio in questo Derby d'Italia di mercato, ha comunque avuto il merito di fare tanta pubblicità, più o meno positiva, per Cesare Casadei, uno dei gioielli più lucenti prodotti dal settore giovanile nerazzurro e che, lo scorso anno, ha trionfato nel campionato Primavera con Christian Chivu.

LA VALUTAZIONE NELL'AFFARE BREMER - Proprio nella trattativa con il Torino per il centrale brasiliano, l'Inter aveva acconsentito, alla fine, ad inserire il cartellino del centrocampista classe 2003 valutato fra i 6 e i 7 milioni di euro, ma per cui la società nerazzurra pretendeva, senza se e senza ma, l'inserimento di un diritto di recompra per non perdere il controllo sul suo prospetto.

PUO' ANCORA PARTIRE - Questa, la certezza di poter riabbracciare il giocatore in futuro, è e resta la base di partenza per il futuro di Casadei che ora, nonostante il flop della trattativa per Bremer, può comunque lasciare la Pinetina. Numerose sono infatti le proposte, o meglio le richieste di informazioni arrivate finora per lui, ovviamente da molti club di Serie B disposti a prenderlo in prestito e valorizzarlo, ma anche tante società di Serie A. Il Torino rimane sullo sfondo, ma questa volta in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. L'Atalanta si è informata, ma non vorrebbe garantire la recompra, e infine c'è la Sampdoria che invece punta a un prestito e potrebbe essere la via d'uscita più adatta per il ragazzo. Comunque vada, per Casadei sarà un anno importantissimo, per un gioiello 'da mercato' che l'Inter non può e non vuole sprecare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli