Inter, Conte: 'Critiche eccessive per la Champions. Futuro? Ora godiamoci lo scudetto, non faremo l'errore di...'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Arrivano le prime parole di Antonio Conte dopo la vittoria dello scudetto con la sua Inter. In seguito al pareggio dell'Atalanta contro il Sassuolo, i nerazzurri hanno potuto festeggiare la vittoria del campionato con quattro turni d'anticipo. Queste le parole dell'allenatore dell'Inter a 90° minuto sulla Rai: "Stasera andiamo a dormire contenti e felici di quello che siamo riusciti a fare. Siamo contenti per noi, per le persone che hanno lavorato per far tornare l'Inter alla vittoria e per i tifosi. Il momento chiave è stato quando siamo usciti dalla Champions, quando ci sono arrivate addosso un mare di critiche, fin troppo eccessive. Siamo stati bravi a usare quelle critiche, anche perché questo gruppo non era abituato a vincere".

FUTURO - ​“Futuro all’Inter? In questo momento è giusto goderci questo scudetto. Non faremo l’errore di andare appresso a riunioni, liti tra allenatore ecc. Ci sarà tempo da qui a un mese alla fine del campionato per fare quello che c’è da fare. Adesso niente e nessuno cercherà di rubarci questa gioia che abbiamo conquistato e che vogliamo condividere con i tifosi. Da qui a un mese ci sarà il tempo per fare tutte le cose che dovranno essere fatte”.

ORIALI - ​"Vorrei ringraziare Lele Oriali. Per me è stato veramente importante, mi ha aiutato tantissimo. Oriali è la persona che ha influito maggiormente in questi 2 anni. Sorrido di continuo? In battaglia mai. Ma fuori dalla battaglia sempre".