Inter, Conte si scaglia contro la società

Appena due settimane dopo la vittoria per 2-0 sul Borussia Dortmund che sembrava aver rimesso in carreggiata l’Inter verso la qualificazione agli ottavi di Champions il crollo dei nerazzurri in terra tedesca ha in un colpo solo reso ardua l’impresa del passaggio del turno e fatto esplodere la rabbia di Antonio Conte.

Analizzando la partita ai microfoni di 'Sky Sport' il tecnico salentino ha infatti sferrato attacchi durissimi alla società accusata di aver sbagliato la programmazione del mercato estivo: “Oggi è successo quello che abbiamo già visto a Barcellona, penso oggi anche peggio perché eravamo avanti di due gol. Non me la sento di commentare il secondo tempo, ci sarebbero troppe attenuanti, troppi alibi da tirare fuori e non voglio. Io spero che questo tipo di partite faccia capire a chi deve capire alcune cose”.

“Tramite il lavoro si potrebbe mettere in difficoltà chiunque, ma paghiamo il fatto di far giocare sempre gli stessi. Comunque dico sempre le stesse cose. Venisse qualche dirigente a dire qualcosa qualche volta, op mi sono scocciato. Si è programmato ma si poteva farlo molto meglio. Sono stati fatti errori importanti, non possiamo fare campionato e Champions in queste condizioni arrivando tirati alla fine di ogni ciclo di sei partite, poi certo dobbiamo lavorare perché col Sassuolo siamo passati da 4-1 a 4-3 e oggi abbiamo perso”.

“Facciamo un esame di coscienza, ma facciamolo tutti. Continuiamo a pedalare a testa bassa tra mille difficoltà” la conclusione.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...