Inter, i conti sono a posto: rispettato il Fair Play Finanziario dell'UEFA per il 2016

Il colosso cinese hi-tec, che da più di un anno controlla l'Inter, sta pensando di espandersi anche nella Formula 1. Steven Zhang è un appassionato.

Se in campo i risultati ancora non sono pienamente convincenti, il primo traguardo l'Inter lo ha conquistato a livello economico: con una nota ufficiale, infatti, il club nerazzurro ha reso noto di aver rispettato i parametri del Fair Play Finanziario richiesto dall'UEFA per l'anno 2016.

"F.C. Internazionale ha ricevuto quest’oggi la comunicazione dall’UEFA e dal Club Financial Coltrol Body di aver raggiunto gli obiettivi stabiliti nel Settlement Agreement firmato nel 2015 di rientrare nei limiti dei 30 milioni di deficit per il periodo fiscale 2016 - si legge nella nota - Grazie a questo risultato il Club non sarà soggetto al pagamento di ulteriori 7 milioni di euro, che sarebbero stati trattenuti dalle entrate".

"Rispetto al risultato del 2015, - sottolinea ancora il club nerazzurro - la società è passata da un deficit di 110 milioni al raggiungimento della quota stabilita con l’UEFA; stando al Settlement Agreement, il Club dovrà raggiungere il pareggio di bilancio entro giugno 2017".

Con una maggiore solidità economica, l'Inter può guardare con grande fiducia al prossimo calciomercato estivo, che vedrà quasi sicuramento un rafforzamento dell'attuale rosa per puntare a grandi obiettivi.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità