Inter, contro lo Slavia Praga vietato sbagliare: Lukaku cerca il primo goal in Champions

L'Inter vola a Praga per giocarsi una fetta di qualificazione, con un orecchio alla sfida tra Barcellona e Dortmund. Lukaku ancora a 0 in Champions.
L'Inter vola a Praga per giocarsi una fetta di qualificazione, con un orecchio alla sfida tra Barcellona e Dortmund. Lukaku ancora a 0 in Champions.

Un solo obiettivo, una sola necessità: vincere, conquistare i tre punti e mettere pressione sia al Barcellona che al Borussia Dortmund. La quinta giornata di Champions League può già essere decisiva per l'Inter, che a Praga contro lo Slavia si gioca una fetta di qualificazione.


L'1-1 in casa dell'andata è il miglior monito in vista della gara di stasera: Olayinka aveva sorpreso tutti nella ripresa, coronando una prestazione di alto profilo dello Slavia. Solo Barella nel finale aveva addolcito la serata, nonostante un pari comunque difficile da mandare giù.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

A Praga le difficoltà saranno le stesse, perché lo Slavia nel frattempo è riuscito a fermare anche il Barcellona al Camp Nou sullo 0-0. La qualificazione è un affare a tre e l'unica combinazione che estrometterebbe matematicamente l'Inter dalla qualificazione con una giornata d'anticipo sarebbe una sconfitta a Praga e un pareggio al Camp Nou.

L'Inter per non compromettere la situazione chiederà ancora i goal degli attaccanti, sia quelli di Lautaro Martinez (3 nelle scorse 3 europee) che soprattutto di Romelu Lukaku, ancora fermo a zero goal all'attivo in Champions, nonostante i 10 in campionato.

La coppia d'attacco sarà ancora composta da loro due, intoccabili, così come scolpita è la difesa a tre davanti ad Handanovic: Godin, De Vrij e Skriniar, una garanzia per Antonio Conte.

L'emergenza è a centrocampo, dove i forfait di Barella, Sensi e Asamoah, più lo stato precario di Gagliardini, obbligano il tecnico a rispolverare Borja Valero, con Vecino e Brozovic mezzali. Le corsie saranno invece occupate da Candreva (che potrebbe anche giocare interno) e Biraghi.

Lo Slavia dal canto suo dovrà fare a meno di Hovorka  al centro della difesa: Frydrych dovrebbe prendere il suo posto vicino a Kudela, con Coufal e Boril terzini e Kolar in porta. Centrocampo con Soucek a fare da schermo, con Traoré e Stanciu interni. Sevcik e Olayinka sulle fasce, con Masopust davanti.

SLAVIA PRAGA (4-1-4-1): Kolar; Coufal, Kudela, Frydrych, Boril; Soucek; Sevcik, Traoré, Stanciu, Olayinka; Masopust. All. Trpisovsky

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Borja Valero, Brozovic, Biraghi; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte

Potrebbe interessarti anche...