Inter, difesa di nuovo al completo nel derby di Coppa: De Vrij, (pen)ultimo big match con il futuro in bilico

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Non si ferma nemmeno a Pasqua il lavoro dell'Inter in vista del fondamentale derby di ritorno in semifinale di Coppa Italia. Da Appiano Gentile arrivano indicazioni confortanti per Simone Inzaghi, che recupera l'intero reparto difensivo titolare, dopo le noie fisiche di De Vrij nell'ultimo mese e di Bastoni nell'ultimo quarto d'ora venerdì contro lo Spezia (solo crampi, come il tecnico aveva presunto).

IL TRIO - Con Skriniar mai in dubbio nemmeno sotto il punto di vista degli infortuni, dunque, si dovrebbero vedere l'olandese al centro e l'italiano sul centro-sinistra davanti ad Handanovic. E' questa, numeri alla mano, la miglior difesa della Serie A, anche se il Milan nel girone di ritorno e in special modo nelle ultime settimane sembra aver blindato la porta anche grazie ad un super Maignan.

IN BILICO - La scadenza del contratto di Stefan De Vrij, fissata a giugno del 2023, sta imponendo riflessioni accurate in casa nerazzurra. Il trentenne difensore centrale è il principale indiziato a partire in estate per permettere all'Inter di fare cassa e magari fare spazio al grande sogno Bremer (ieri quasi perfetto su Immobile), ma come vi abbiamo raccontato poco più di una settimana fa, le offerte adeguate stentano ad arrivare, e il tempo delle decisioni si sta avvicinando. In Viale della Liberazione non accetteranno un prolungamento di contratto al rialzo, per cui la vicenda andrà seguita con attenzione, di pari passo con quello che riserverà in campo.

THE LAST DANCE? - Quello di martedì contro il Milan potrebbe essere l'ultimo vero big match di De Vrij, in stagione e, se un accordo non dovesse essere trovato tra Mino Raiola e l'Inter, anche con la maglia nerazzurra. Con una vittoria nel derby le grandi gare diventerebbero due con la finale, tre se in questo conto vogliamo includere anche la partita di campionato contro la Roma, che però lotta un gradino sotto quanto a obiettivi in Serie A. Certo è che, se alla fine fosse davvero l'ultima, vorrebbe dire per l'Inter niente finale di Coppa. E non sarebbe certamente un'ultima da ricordare...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli