Inter, Dumfries esclude Lazaro: gli scenari per il futuro

·1 minuto per la lettura

Un doppio colpo per provare a dimenticare, o quanto meno accantonare, la doccia fredda dell'addio di Romelu Lukaku. In poche ore Beppe Marotta ha provato a mettere le toppe sul pesante addio, tecnico ma non solo, del belga. A Linate sono sbarcati Edin Dzeko e Denzel Dumfries, rimpiazzo di Hakimi. Un colpo, quello dell'olandese, che genera overbooking sulla fascia destra: oltre all'ex Psv c'è Matteo Darmian, vero e proprio jolly silenzioso utilissimo nel mettere la firma sullo scudetto dell'anno scorso. E poi Danilo D'Ambrosio, altro tuttofare in grado di ricoprire quella zona di campo.

LAZARO VERSO L'ADDIO - In organico, sfogliando la rosa, c'è anche Valentino Lazaro. Solo formalmente, perché a conti fatti l'austriaco è fuori dai giochi. Troppo poco lo spazio garantito, troppa la voglia di giocarsi le proprie carte altrove. A lui ha pensato, nelle settimane scorse, il Benfica, come confermato dall'agente: "C'è sempre una possibilità, ma ci sono molti altri big club interessati. E' una società interessante, ma ogni trattativa al momento è lontana dall'essere chiusa. Stiamo ancora analizzando tutte le possibilità, dovremo pensare". Riflessioni in corso, pensieri che coinvolgono anche l'Eintracht Francoforte, che guarda in direzione Milano per un rinforzo sulla fascia destra che già conosce la Bundesliga dopo l'esperienza al Gladbach. Per questo, a giorni, i nerazzurri attendono un confronto con l'entourage del giocatore per stabilire piani e progetti futuri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli