Inter e Juve vogliono spostare la Supercoppa del 12 gennaio, domani si decide: bracco di ferro con la Lega, ecco cosa sta succedendo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Nella giornata di domani, 2 gennaio, verrà presa una decisione sull'eventuale spostamento della Supercoppa italiana in programma il 12 gennaio tra l'Inter, vincitrice del campionato, e la Juventus che nella scorsa stagione ha conquistato la Coppa Italia. Alle ore 14 è in programma il Consiglio di Lega per valutare la situazione: le due società vorrebbero spostarla, la Lega è contraria. Decisivo sarà il voto dei consiglieri, tra i presenti dovrebbero esserci Scaroni (Milan), Setti (Verona), Percassi (Atalanta) e Giulini (Cagliari).

NON CI SONO DATE - Il problema - non da poco - è trovare una data libera nella quale giocare la Supercoppa. Non ce ne sono, i calendari sono fitti e pieni d'impegni. E anche se Juve e Inter dovessero uscire dalla Champions e quindi si libererebbero dagli impegni a metà settimana, non sarebbero date utilizzabili perché andrebbe in concorrenza televisiva con le coppe. Potrebbe aprirsi l'ipotesi di giocare il mercoledì o il giovedì, ma non in notturna. E quindi avrebbe poco senso. Inoltre, a quel punto bisognerebbe fare i conti con Mediaset, che avendo i diritti non sarebbe d'accordo con l'orario 'scomodo'.

IL PRECEDENTE - Difficile quindi trovare una nuova data per la Supercoppa italiana. Soprattutto ripensando a qualche mese fa, quando si era provato a cercare, senza successo, di spostare la giornata di campionato in programma alla vigilia dei playoff mondiali.

VIDEO - Spalletti: "Noi anti-Inter? Mi disturba"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli