Inter e Milan riempiono San Siro, sognando il nuovo stadio: le differenze sul mercato

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Inter e Milan aspettano e sperano un nuovo stadio, ma intanto si godono il Meazza di Milano. Le campagne abbonamenti dei due club stanno procedendo a gonfie vele: entrambe viaggiano verso il soldout con 40mila tessere vendute a squadra. L'altra metà della capienza sarà messa in vendita attraverso i biglietti per ogni singola partita.

GLI ULTIMI DATI - Non si tratta di una novità per i nerazzurri, che avevano già tagliato questo traguardo nella stagione 2019/2020, l'ultima a pieno regime prima delle limitazioni per via del Covid. Invece l'entusiasmo dei tifosi per lo scudetto vinto quest'anno spinge i rossoneri a 13mila abbonamenti venduti in più rispetto ai 27mila di tre stagioni fa.

SUL CALCIOMERCATO - Finora il Milan ha acquistato soltanto Origi, oltre ai rientri di Adli e Pobega, perdendo a parametro zero Kessié (al Barcellona) e Romagnoli, sempre più vicino alla Lazio. L'Inter ha già centrato 5 colpi (Lukaku, Mkhitaryan, Onana, Asllani e Bellanova), ma ha perso Perisic (al Tottenham di Conte) oltre agli altri svincolati Ranocchia (Monza), Kolarov e Vecino più Caicedo, rispedito al Genoa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli