Inter, emergono dettagli sui piani che BC Partners ha in mente per il club: nel frattempo la trattativa prosegue

Niccolò Mariotto
·1 minuto per la lettura

Prosegue a distanza di giorni la trattativa tra il gruppo Suning ed il fondo inglese BC Partners per la cessione delle quote di maggioranza dell'Inter: l'edizione odierna del Corriere dello Sport dedica un ampio approfondimento alla vicenda.

Zhang Jindong | Emilio Andreoli/Getty Images
Zhang Jindong | Emilio Andreoli/Getty Images

La famiglia Zhang è in netta difficoltà, le due ultime annate negative e condizionate dal Covid pesano come un macigno sulle spalle di Suning il quale punta a defilarsi il più presto possibile: la valutazione di 750 milioni di euro fatta dal fondo britannico tuttavia non soddisfa i vertici del gruppo cinese i quali valutano il pacchetto azionario di maggioranza dell'Inter non meno di 800 milioni. Zhang Jindong ed i suoi soci però hanno parecchia fretta di chiudere e questo fatto potrebbe permettere a BC Partners di mettere mano sul club nerazzurro ad una cifra vantaggiosa.

Nel frattempo che la trattativa prosegue emergono alcuni dettagli in merito a quelle che sono le idee di programmazione che BC Partners ha intenzione di attuare una volta acquisito l'Inter: si parla di un investimento su base settennale per poter dare un futuro sostenibile al club che sarà riprogettato da cima a fondo un po' come fatto dal fondo Elliott al Milan.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.