Inter fuori dalla Superlega? Ecco il (vero) motivo della scelta di Zhang

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

In casa Inter, in attesa del match con il Verona che può avvicinare ancora di più l'obiettivo scudetto, si torna a parlare del fallito (momentaneamente?) progetto Superlega, torneo europeo che vede tra le fondatrici italiane Juve, Milan e, appunto, Inter.

I loghi di alcuni dei club di Superlega | Visionhaus/Getty Images
I loghi di alcuni dei club di Superlega | Visionhaus/Getty Images

Il club nerazzurro, attraverso un comunicato ufficiale pubblicato lo scorso 21 aprile ha reso nota l'uscita "diretta" dalla Superlega, al contrario di Juve e Milan che, seppur con lo stesso principio, sono state un po' meno categoriche. La (vera) ragione della scelta di Steven Zhang e della dirigenza interista la rivela l'edizione odierna di Repubblica, che spiega come il club non aveva ancora avuto l'ok formale di creditori e stakeholder al momento della firma, una condizione che non ha permesso all'Inter di completare l'iter di iscrizione nonostante la volontà di aderire alla Superlega come club fondatore. Così facendo i nerazzurri potrebbero essere esentati dal pagamento di penali salate.

Un po' la stessa situazione vissuta del Barcellona, visto che mancava il placet dell'assemblea dei soci (convocata per votare il prossimo maggio). Insomma, nonostante fosse tutte e tre tra i club fondatori, le divergenze tra Inter, Juve e Milan potrebbero riemergere di nuovo in caso di (nuovo) via alla Superlega.

Segui 90min su Instagram.