Inter, gli italiani non si toccano: in campo e sul mercato

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'Inter riparte dagli italiani. Per rialzarsi dalla caduta di Bologna, Simone Inzaghi si affida all'anima azzurra della rosa. In difesa, al posto dell'infortunato Bastoni, D'Ambrosio dovrebbe essere preferito a Dimarco, che nel recupero di mercoledì scorso ha pagato il mismatch con Arnautovic in occasione del gol del momentaneo pareggio, ma è stato il più pericoloso in fase offensiva. A centrocampo Gagliardini è in ballottaggio con Vidal per rimpiazzare lo squalificato Calhanoglu al fianco di Barella. Sulla fascia destra Darmian insidia Dumfries per un posto nella formazione titolare.

Tutti questi sei calciatori italiani sono praticamente certi di restare all'Inter anche nella prossima stagione. Gli unici che rischiano di non essere confermati sono il terzo portiere Cordaz e il difensore centrale Ranocchia, entrambi in scadenza di contratto a giugno. Per quanto riguarda invece il mercato in entrata, Ausilio e Marotta hanno da tempo messo gli occhi su due gioielli italiani in vetrina al Sassuolo: il centrocampista Frattesi e l'attaccante Scamacca, entrambi classe 1999.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli