Inter, gli sponsor fanno respirare il bilancio: 50 milioni dalla maglia

La notizia era nell'aria da tempo, ma l'accelerata c'è stata nelle ultime ore e nei prossimi giorni sarà ufficializzato dalla società. L'Inter e Nike saranno ancora insieme, probabilmente per altri 8 anni facendo lievitare gli incassi che saranno garantiti al club dal solo utilizzo della maglietta da gara.

25 MILIONI ANNUI - Il nuovo accordo con l'azienda dello storico swoosh, del baffo, vedrà secondo il Corriere dello Sport le cifre praticamente raddoppiate rispetto al precendete accordo. Con il nuovo contratto della durata di 8 anni e con nuova scadenza al 30 giugno 2030, l'incasso annuo dovrebbe sfiorare quota 25 milioni, bonus più, bonus meno.

50 MILIONI, E MANCA ANCORA... - E se già nella passata stagione gli introiti da sponsor di maglia erano cresciuti grazie a Socios, quest'anno con il passaggio di DigitalBits da sponsor di manica a main sponsor (23 milioni quest'anno, 30 l'anno prossimo), la conferma di Lenovo come backsponsor (5 milioni) e l'aumento dell'incasso da Nike, dalla sola maglietta di gara arriveranno circa 50 milioni di euro. E ancora non c'è l'eventuale sostituto di Digitalbits come nuovo sponsor di manica. Una sostanziale boccata d'ossigeno per il bilancio, che di anno in anno, costringe Zhang e Suning a mettere in atto strategie di sostentamento che minano la competitività sportiva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli