Inter, il futuro di Pinamonti resta in sospeso: l'apertura di Thiago Motta e i progetti di Raiola

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

In casa Inter l'imperativo categorico è fare cassa, prima di potersi concentrare su un mercato in entrata che sarà all'insegna della fantasia e che metterà a dura prova due professionisti molto navigati come Beppe Marotta e Piero Ausilio. In una sessione nella quale voglia e possibilità di spendere non ce n'è molta, una delle situazioni più controverse per la formazione nerazzurra è quella relativa ad Andrea Pinamonti, che attualmente non rientra nei piani del club e di Simone Inzaghi e per il quale prosegue la ricerca di una soluzione in uscita a titolo definitivo.

OCCHIO ALLO SPEZIA - Dopo l'ultima stagione trascorsa interamente in panchina, ad osservare le prodezze da scudetto di Lukaku e Lautaro Martinez e partendo nettamente alle spalle pure di Alexis Sanchez, il ragazzo classe '99 e il suo agente, Mino Raiola, sono inevitabilmente alla ricerca di una soluzione che gli consenta di ritrovare quella continuità che aveva avuto nella parentesi al Genoa, ma tutti gli interessanti e i sondaggi pervenuti da squadre italiane ad oggi contemplano offerte di prestito. L'ingaggio da 2 milioni di euro netti a stagione fino a giugno 2024 rappresenta un ostacolo importante, anche per quello Spezia che, attraverso le parole del suo nuovo allenatore Thiago Motta, ha espresso la sua stima per l'arciere di Cies: "Può diventare un grande, ma non è il momento di fare nomi per una nostra strategia".

FATTORE RAIOLA - Thiago Motta ha avuto la possibilità di allenare Pinamonti nella sua breve esperienza sulla panchina del Genoa e può rappresentare un incentivo per il ragazzo, alla ricerca di un'opzione e di una squadra che gli consenta di esprimere il proprio potenziale al meglio. Nessuna trattativa è ancora partita tra le due società e dunque attenzione anche all'alternativa che può arrivare dall'estero, con Raiola che, oltre a dover affrontare le questioni relative al rinnovo di De Vrij e alla pista Dumfries per la sostituzione di Hakimi, può diventare un preziosissimo alleato per sbloccare lo stallo relativo al suo attaccante.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli