Inter: il Marsiglia è sempre vivo per Sanchez, ma servono due condizioni

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'Inter e Fernando Felicevich continuano a lavorare per trovare un futuro che sia lontano da Appiano Gentile per Alexis Sanchez. Da un lato c'è la società nerazzurra che spinge per la rescissione del contratto che, per quest'ultima annata (è in scadenza 30 giugno 2023), sarà da 8,5 milioni di euro netti (con decreto crescita). Dall'altro c'è l'agente, che sta cercando un nuovo club disposto a tesserare il cileno per la prossima, o le prossime, annate.

LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME DI CALCIOMERCATO

VIDEO - Chi è Alexis Sanchez

IL MARSIGLIA PISTA VIVA - E la pista più calda, al di là di rumors e interessamenti di club come Napoli o Villarreal, resta quella che porta al Marsiglia del neo-allenatore Igor Tudor e che con Sanchez aveva avuto contatti già da tempo. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com il club francese ha confermato l'interesse per il cileno, ma prima di poter presentare un'offerta al giocatore dovrà liberare spazio in attacco dove fra Bakambù, Milik, Dieng e Luis Suarez sono in troppi e almeno un paio dovranno dire addio.

PRIMA L'ADDIO - C'è però un'altra condizione necessaria a favorire l'addio di Sanchez ed è la risoluzione del suo contratto con l'Inter. E anche qui la trattativa è serrata perché il giocatore sta chiedendo una maxi-cifra per liberarsi dopo aver rifiutato la prima offerta da 4 milioni dei nerazzurri. Serviranno almeno 7 milioni perché in ballo ci sono anche degli arretrati sugli stipendi posticipati per la gesitione dell'annata fermata per il covid.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli