Inter, incontro tra gli intermediari di Skriniar e il Chelsea: la situazione

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L’Inter intende incassare in questa sessione di mercato i 50-60 milioni richiesti da Zhang e per questo motivo il club nerazzurro non si limita ad attendere passivamente offerte da campionati più ricchi. A tal proposito, Paolo Busardò, noto intermediario che in questa stagione ha chiuso con i nerazzurri diverse operazioni di mercato, sta lavorando da tempo per piazzare sul mercato estero Milan Skriniar. Inizialmente aveva cominciato a farlo con la promessa di ricambiare portando Bremer a Milano, ma poi il brasiliano è finito al miglior offerente (la Juventus).

Ieri Busardò è stato intercettato a Londra, in molti hanno parlato di un riavvicinamento del PSG, ma in realtà in agenda c’era anche un incontro con il Chelsea. Koundé è sempre più lontano dalla squadra di Tuchel e così si può ricominciare a parlare di Skriniar, discorso già intrapreso in passato nel corso dell’operazione Lukaku. Per adesso il problema è sempre la distanza economica, l’Inter valuta Skriniar 70 milioni ma per il Chelsea il difensore slovacco non vale quella cifra. Idea condivisa con il PSG, per adesso ferma a una proposta da 50 milioni. Busardò intanto media, ovviamente, rimane da capire quando l’Inter sarà davvero in grado di difendersi da nuovi assedi, magari con offerte vicine ai 60 milioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli