Inter, Inzaghi: 'Derby meritato! Scudetto? Ce lo giocheremo fino alla fine, ma occhio alla Juve'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Simone Inzaghi sorride dopo la vittoria nel derby di Coppa Italia col Milan: "I giocatori sono stati fantastici, abbiamo giocato un derby d'intelligenza, tattica e siamo riusciti a colpire al momento giusto. Questo è quello per cui lavoriamo dall'8 luglio. Volevamo questa finale, era un derby importantissimo e l'abbiamo meritato sul campo. Conosciamo il nostro percorso, ora dobbiamo andare avanti: tra venti giorni avremo un'altra finale, poi avremo un finale di campionato da vivere nel migliore dei modi - ha detto a Mediaset - C'è stato un mese e mezzo in cui abbiamo avuto un calendario impegnativo, avevamo speso tanto a livello fisico e mentale perdendo punti per strada. Ma siamo rimasti lucidi, ora inseguiamo il Milan capolista ma vogliamo lottare su ogni fronte".

CORREA - "Ho cinque attaccanti che stanno bene, l'allenatore ogni giorno deve prendere tantissime decisioni. I cinque cambi in Supercoppa mi hanno fatto vincere, dopo il ko nel derby si è aperto un dibattito di un mese e mezzo sui miei cambi: io ho ascoltato, accettando quelli costruttivi e schivando quelli creati. Ora manca una partita per alzare la coppa e il percorso in campionato è ancora lungo: ci sono diverse squadre in corsa, anche Napoli e Juventus. Sarà una sfida avvincente fino alla fine".

DERBY - Rispetto alla gara d'andata abbiamo lavorato sulle costruzioni su palla al Milan. Nei quattro giorni dopo lo Spezia abbiamo lavorato tanto, anche con i video. Le due sfide di campionato col Milan le abbiamo giocate bene ma non siamo stati premiati dai risultati, il derby d'andata di Coppa Italia quello che tra tutti abbiamo fatto con meno lucidità perché si è accavallato agli altri impegni. Oggi abbiamo lavorato sia sulla fase di possesso che di non possesso. Sono contento di aver vinto soprattutto per questi tifosi meravigliosi. Era dal 2011 che l'Inter non andava in finale di Coppa Italia, da tanto tempo non vinceva una Supercoppa e non si qualificava agli ottavi di Champions. I tifosi ci aiuteranno anche sabato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli