Inter, Inzaghi lo esclude e Sanchez protesta: tutti al lavoro per l'addio

·2 minuto per la lettura

L'Inter vince fra mille polemiche, ma oltre a quelle del Sassuolo e dei 'nemici' nella corsa ai vertici del campionato, a non tenere tranquillo l'ambiente nerazzurro ci ha pensato anche Alexis Sanchez che attraverso i social network ha espresso tutto il suo disappunto per l'ennesima gara vissuta in panchina guardando i compagni rimontare e vincere una gara sofferta.

ELOGI E PROTESTA SOCIAL - ​Il cileno ha pubblicato sul proprio profilo instagram attraverso una stories la foto di una supercar coperta di sabbia, accompagnata dalla scritta: "Puoi valere molto, ma se sei nel posto sbagliato, non brillerai". Un messaggio tutta'ltro che velato in direzione di Simone Inzaghi che però nei giorni passati aveva usato parole al miele per Sanchez: ​"Secondo me ha talmente qualità che può fare serenamente trequartista, seconda punta e punta. Lavora ormai a pieno regime con la squadra e sono molto contento di lui".

AL LAVORO PER L'ADDIO - Una nota stonata in una notte di festa anche insperata per l'Inter e che apre un fronte importante in vista del prossimo mercato estivo. Non è un segreto che l'Inter durante la scorsa estate di mercato prima di affondare il colpo per Joaquin Correa stesse cercando un attaccante con caratteristiche diverse, più da prima punta e che fossero differenti dalle punte già presenti in rosa. Zapata, Vlahovic, ma anche Thuram non avrebbero chiuso gli spazi che oggi cerca Sanchez come sta facendo l'argentino e in vista del prossimo mercato estivo tutti sono al lavoro per studiare una soluzione che accontenti il giocatore, ma anche l'Inter. Sanchez è infatti oggi il giocatore più pagato della rosa e il suo addio (nonostante i vantatti del decreto crescita) agevolerebbe anche i discorsi leagati a un bilancio da calmierare. Ha richieste in Ligue 1 (Marsiglia) Premier (West Ham) ma soprattutto Liga (Betis e Siviglia). E se il cileno dovesse dire addio ci sarebbe anche margine per andare all'assalto di una prima punta vera, con caratteristiche simili a quelle di Dzeko. Altri due mesi di sofferenza, social ma non solo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli