Inter, Juve agganciata in vetta: Genoa ancora Ko

notizie.it
Inter, Juve agganciata in vetta: Genoa ancora Ko
Inter, Juve agganciata in vetta: Genoa ancora Ko

L’Inter affrontava in casa il Genoa del grande ex Thiago Motta, penultimo in classifica e reduce dalla cocente sconfitta nel derby della Lanterna contro la Sampdoria. La squadra di Conte era chiamata al successo per riagganciare la Juventus e ritrovare la vetta della classifica prima della sosta per le vacanze natalizie. Allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro l’Inter cala il Poker, Genoa sconfitto 4-0.

Inter-Genoa, la cronaca del match

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Prima frazione di gara molto equilibrata con l’Inter che fa la partita, il Genoa che concede pochi spazi in fase di non possesso palla. La prima grande occasione arriva al minuto 20 con un colpo di testa di Gagliardini, ma Radu è super e salva gli ospiti in calcio d’angolo. Al 31esimo i nerazzurri si portano in vantaggio con Romelu Lukaku, bravo a girare l’ottimo assist di Candreva. Passano soli due minuti e l’Inter si porta sul 2-0 con Gagliardini, autore di una grande girata di destro che anticipa la retroguardia genoana. Negli ultimi quindici minuti accade davvero ben poco, non viene creato alcun pericolo da entrambe le squadre.

Nel secondo tempo il canovaccio non cambia, dopo appena tre minuti Radubsalva il Genoa sulla conclusione a botta sicura di Lukaku. Al minuto 60 arriva anche la prima conclusione degli ospiti verso lo specchio con Radovanovic, grande intervento di Handanovic. Al 65esimo l’Inter si porta sul 3-0 con calcio di rigore trasformato, alla perfezione, dal giovane Sebastiano Esposito. Immediata la reazione del Genoa che, con un destro dal limite di Sanabria, va ad un passo dalla rete del 3-1. A venti dalla fine i nerazzurri calano il poker ancora con Romelu Lukaku, semplicemente fantastico il suo mancino a giro che supera un incolpevole Radu.

Conte il più acclamato

Conte riprende il cammino dopo una settimana horror, con due pareggi e una sconfitta in Champions League contro il Barcellona che è costata l’eliminazione. San siro, in ben due occasioni, ha dedicato cori al suo condottiero sempre più simbolo di questa Inter. Mister Conte ha ringraziato la curva per l’affetto, ora si ripartirà nel 2020 con un obiettivo chiaro: duellare con la Juventus pervla conquista del titolo.

Potrebbe interessarti anche...