Inter, Keita è scomparso: c'entra anche uno scherzo delle 'Iene'

Goal.com
Dall'infortunio di gennaio non c'è stata quasi più traccia di Keita Baldé: ad aggravare la situazione sarebbe stato anche uno scherzo delle 'Iene'.

Inter, Keita è scomparso: c'entra anche uno scherzo delle 'Iene'

Dall'infortunio di gennaio non c'è stata quasi più traccia di Keita Baldé: ad aggravare la situazione sarebbe stato anche uno scherzo delle 'Iene'.

L'avventura all'Inter non era iniziata nel migliore dei modi, salvo poi subire un'accelerata positiva al termine del 2018: il goal all'Empoli del 29 dicembre scorso resta l'ultimo di Keita Baldé, fermato proprio sul più bello da un infortunio muscolare.

A gennaio si procura, infatti, una distrazione muscolare durante un allenamento ad Appiano Gentile: 20 giorni di stop e voglia di rientrare per sfruttare il buco lasciato dall'allora sicuro partente Perisic e da Icardi, alle prese con l'annosa questione della fascia da capitano persa a discapito di Handanovic.

Non succede nulla di tutto questo: i tempi di recupero si allungano in maniera preoccupante e misteriosa, tanto che i tifosi iniziano a interrogarsi sulla reale natura del problema fisico e se davvero non sia il caso di mettere sotto torchio lo staff sanitario nerazzurro.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

A instillare dubbi è la rivelazione fatta da 'La Gazzetta dello Sport' su uno scherzo fatto al senegalese dalle 'Iene', mai trasmesso poiché il giocatore non ha firmato la liberatoria. Un colpo basso che avrebbe contribuito allo slittamento del ritorno in campo.

"Con la complicità della bellissima fidanzata, Simona Guatieri, la sera di Inter-Samp del 17 febbraio 'Le Iene' attirano Keita in «trappola» in un noto hotel di Milano. Difficile che qualcuno, in quella sede, non si accorga dell’irritazione del giocatore quando lo scherzo prende una piega poco gradita: attimi concitati, forse troppo pure per il fisico di Keita che fila via dall’hotel. Lo scherzo non va a buon fine e infatti non è mai andato in onda, anche perché lo stesso giocatore non ha firmato la liberatoria. Fatto sta che il giorno dopo, ad Appiano, Spalletti e lo staff medico verificano una situazione fisica dell’attaccante peggiorata".

Keita torna a disposizione di Spalletti soltanto il 14 marzo in occasione del ritorno degli ottavi di Europa League con l'Eintracht, in cui gioca (male) da attaccante centrale in sostituzione di Icardi, non convocato. Da allora altre sei apparizioni in campionato (per lo più spezzoni) e zero acuti.

Potrebbe interessarti anche...