Inter, l'Ajax silura Onana al rientro dalla squalifica per doping: 'Futuro? Vedremo se ci sarà posto per lui'

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La squalifica per la violazione delle regole anti-doping del portiere camerunese dell'Ajax, Andre Onana, terminerà ufficialmente il prossimo 4 novembre, ma come confermato dalla sentenza del TAS di Losanna, in questi casi ai calciatori viene concesso di tornare ad allenarsi con i propri club già da due mesi prima dell'effettiva riabilitazione all'attività agonistica. Per questo nei prossimi giorni il portiere obiettivo di mercato dell'Inter per il dopo-Handanovic, già da sabato potrebbe tornare a calcare un campo da calcio per il club olandese anche se il direttore sportivo Marc Overmars ha gettato ombre importanti sul suo futuro con la prospettiva di passare un'intero anno in panchina.

VEDREMO SE TORNERA' IN PRIMA SQUADRA - Overmars ha infatti ribadito a NOS in Olanda che dopo l'interruzione dei contatti per il rinnovo del suo contratto in scadenza a fine stagione (l'Inter vorrebbe prenderlo a parametro zero), l'Ajax è andata avanti a programmare un futuro senza di lui e ora il reintegro dopo la squalifica potrebbe anche non avvenire: "Abbiamo deciso che André inizierà l'allenamento dei portieri e gli allenamenti di squadra con lo Jong Ajax (la nostra Primavera). La domanda, per ora, è se ritroverà un posto in prima squadra a lungo termine. Ora siamo andati avanti senza di lui e abbiamo acquistato due portieri proprio durante la sua squalifica. Entrambi sono importanti, uno esperto e uno di talento con uno sguardo al futuro. La squadra ha già iniziato la stagione ed è in fase di costruzione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli