Inter, Lautaro decisivo con l'Argentina e non più in nerazzurro: i numeri e la partita della svolta, anche per Inzaghi

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Uruguay-Argentina è un match che non ha bisogno di presentazioni, per quanto è grande la rivalità fra le due nazionali e per la posta in palio del match che si giocherà questa notte a Montevideo: la qualificazione ai Mondiali 2022, con i padroni di casa (sesti in classifica) alla ricerca disperata di punti e con gli ospiti ormai in dirittura d'arrivo alle spalle del Brasile, già qualificato aritmeticamente.

NON SEGNA DAL 2 OTTOBRE - Una partita nella partita è quella rappresentata da Lautaro Martinez contro... se stesso. Il classe 1997 di Bahía Blanca, fresco di rinnovo con l'Inter fino al 2026, in nerazzurro non segna ormai dal 2 ottobre (vittoria per 2-1 sul campo del Sassuolo) ed è quindi fermo da ormai più di un mese a quota 5 gol stagionali in 11 partite disputate (con zero gol in quattro match di Champions League). 

IL TORO E LA SELECCION - L'altra faccia della medaglia è il Lautaro in versione Argentina: 5 gol in 10 partite di qualificazioni mondiali, di cui 3 nelle ultime quattro partite, tutte disputate in questa stagione fra settembre e ottobre, dati che, se aggiungiamo le 3 reti realizzate nella vittoriosa Coppa America 2021 dell'Argentina, fanno del Toro il miglior marcatore della Seleccion nell'era Scaloni.

VIDEO - Inzaghi: "Rinnovi? Segno che il progetto Inter va avanti"

INZAGHI LO ASPETTA - La speranza dell'Inter è che fra la partita di questa sera e quella in programma il 17 contro il Brasile, Lautaro possa sbloccarsi, ritrovando la via del gol, come viatico per poi ripetersi in nerazzurro dopo la sosta. Fra novembre e dicembre la squadra di Simone Inzaghi è attesa da una serie di match delicatissimi, sia in campionato (a partire dalla sfida con il Napoli del 21 novembre) che in Champions League. Un Lautaro Martinez che torni goleador è indispensabile per la causa interista. 

VIDEO - Lautaro Martinez, gioia incontenibile!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli