Inter, Lautaro il bomber Champions di Conte: decisione presa sulla clausola

AT
·1 minuto per la lettura

L'Inter domani scenderà in campo contro il Borussia Monchengladbach per provare a cancellare la sconfitta del derby contro il Milan. E per farlo Antonio Conte si affiderà a quella che, fino a oggi, è la vera certezza nerazzurra: la coppia d'attacco. Romelu Lukaku, MVP dell'ultima Europa League e autore di 4 gol nelle prime 4 di A, e Lautaro Martinez, miglior marcatore contiano nell'ultima Champions nerazzurra: 5 gol in 6 partite.

BOMBER DI COPPA - Più di Lukaku, che si è fermato a 2, più di chiunque altro dei suoi compagni: il 10 interista, dopo aver preso le misure ai tempi di Spalletti, si è preso il palcoscenico europeo. Ed è pronto a rifarlo quest'anno, con un'Inter che vuole superare la fase a gironi, rimasta un tabù negli ultimi due anni, con le battute d'arresto contro Tottenham e Barcellona che ne hanno frenato la corsa.

LA CLAUSOLA - Il campo sta parlando, a breve lo farà anche il mercato. E' previsto, prossimamente, un incontro tra la dirigenza nerazzurra e gli agenti di Lautaro Martinez per rinnovare il contratto: Marotta e Ausilio sono pronti a spingersi fino a 7 milioni di euro netti d'ingaggio a stagione, portando il Toro ai livelli di Romelu Lukaku (che ne percepisce 7,5). Lontani i 10 che offriva il Barcellona, ma i tempi sono diversi. E inoltre c'è la volontà di togliere la clausola rescissoria da 111 milioni di euro. Per andare avanti insieme. In campo e fuori.