Inter, Lautaro: "Siamo stati deboli e immaturi"

Trasferta di Dortmund fatale per l'Inter, Lautaro senza mezzi termini: "Nella ripresa siamo stati deboli e immaturi. Non è un problema di esperienza".
Trasferta di Dortmund fatale per l'Inter, Lautaro senza mezzi termini: "Nella ripresa siamo stati deboli e immaturi. Non è un problema di esperienza".

Il suo goal dopo pochi minuti non è bastato per strappare quantomeno un pareggio e pensare con più ottimismo alla qualificazione: Lautaro Martinez ha risposto ancora una volta presente in quel di Dortmund, bissando la rete dell'andata che però non ha evitato all'Inter la sconfitta.

Terza marcatura in Champions League per il 'Toro', capocannoniere europeo dei nerazzurri: al termine dell'incontro ha ammesso le mancanze della squadra che nella ripresa si è lasciata sopraffare dagli avversari. Queste le dichiarazioni riportate da 'La Gazzetta dello Sport'.

"Siamo stati deboli e immaturi nel secondo tempo. Dobbiamo continuare a lavorare altrimenti si fa molto difficile. Non credo che sia un problema di esperienza, ma forse di concentrazione. Loro non ci hanno regalato un centimetro: è triste come è finita perché era una grande opportunità. Miglioreremo, dobbiamo fare più punti possibili contro Slavia e Barcellona, sennò si fa davvero difficile".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Da qui alla fine della fase a gironi, l'obiettivo è di fare più punti possibili per conquistare quantomeno il secondo posto.

"Vincevamo 2-0, abbiamo perso 3-2. Non può succedere una cosa del genere, non si può perdere così. Ovviamente, ora è più difficile. Dobbiamo rimontare in classifica e dobbiamo vincerle tutte per sperare di passare il turno".

L'Inter ha comunque il destino nelle proprie mani: battendo sia lo Slavia Praga che il Barcellona approderebbe agli ottavi, anche in caso di arrivo a pari punti con il Borussia Dortmund che ha una peggiore differenza reti negli scontri diretti.

Potrebbe interessarti anche...