Inter, le pagelle di CM: la LuLa è devastante. Perisic, che meraviglia

Pasquale Guarro
·2 minuto per la lettura

Handanovic 8: Affoga gli entusiasmi di un Milan uscito furente dagli spogliatoi dopo il primo tempo, e lo fa con tre parate meravigliosi in altrettanti minuti. Due interventi su Ibra e uno su Tonali. Bella anche la parata sull’insidia portata da Rebic.

Skriniar 6,5: Concentrato, tosto. Centralone grinta e cuore che mette in gabbia Rebic.

de Vrij 7: Terzo tempo imbattibile, blocchi marmorei. Impassibile anche quando a sbattergli addosso è Ibra.

Bastoni 7: Dal suo lato l’Inter non soffre praticamente mai.

Hakimi 6,5: Theo Hernandez non gli fa paura e porta a casa un altro duello vinto. Penetra come una lama nel burro ed è suo gran parte del merito nell’azione del secondo gol nerazzurro”.

(Dal 38’ s.t. Young: s.v.)

Barella 6,5: Come lanciato da una fionda, non conosce pause. Argina, riparte e sfiora anche il gol.

(41’ s.t. Vidal: s.v.)

Brozovic 6: Con Eriksen accanto non predica più da solo e la cosa gli fa bene. Non è il solito fulcro, ma resta lucido e vigile.

Eriksen 6,5: Conte lo telecomanda e lo incita dalla panchina, lui affonda il pressing e gioca palloni puliti. Fantastico il tempo con cui serve a Perisic il pallone che pochi secondi dopo Lautaro spingerà in rete.

(Dal 33’ s.t. Gagliardini: s.v.)

Perisic 7: Sta digerendo il ruolo ed è sempre più padrone di movimenti e giocate. Domina sulla corsia di competenza e mette al centro palloni insidiosi. Suo l’assist per il 2-0 di Lautaro.

(Dal 33’ s.t. Darmian: s.v.)

Lukaku 8: Schianta Romagnoli in ogni zona del campo, serve a Lautaro l’assist per il gol che sblocca il match e chiude la partita fulminando Donnarumma sul primo palo. Contro il Milan regala sempre enormi emozioni. Enorme.

Lautaro 9: Kjaer lo cercherà anche fuori dallo stadio. Va via in tutti i modi al difensore rossonero e collega i reparti con grande intelligenza. Si prende il derby e Milano con un doppietta che impone l’Inter in vetta, staccando il Milan. Gli si chiedeva di esserci quando serve. C’è stato.

(Dal 33’ s.t. Sanchez: s.v.)

Conte 7: Incarta Pioli e domina il derby. La sua Inter vola ed è in salute.