Inter, liquidità da un nuovo socio? Zhang guarda agli Stati Uniti per sostituire LionRock

·1 minuto per la lettura

Due percorsi che vanno avanti paralleli: in campo l'Inter di Conte corre per arrivare il prima possibile allo scudetto, chiudendo ogni discorso; dall’altra l'Inter di Zhang sta lavorando continuamente per cercare di mettere da parte gli ultimi mesi difficili da un punto di vista economico e lasciarsi i problemi alle spalle. In principio furono Bc Partners e Pif, ma sono ipotesi naufragate di fronte alla richiesta da 1 miliardo di euro fatta dalla famiglia Zhang, ora nuova linfa vitale può arrivare dagli Stati Uniti: i nerazzurri cercano sempre un nuovo socio.

LA QUOTA - Come scrive Calcio&Finanza, infatti, l’Inter sta pensando di trasformare in americana la quota di minoranza in mano al fondo di Hong Kong, e da sempre vicino al gruppo Suning, LionRock, che detiene il 31,05% delle quote nerazzurre, trasferendole però nelle mani di un gruppo selezionato di investitori e non in quelle di un unico socio.

LIQUIDITA' - LionRock, che nel 2019 aveva acquistato le quote di Erick Thohir per 150 milioni di euro, ha avuto sempre un ruolo marginale, senza mai intervenire direttamente in questo periodo in cui mancava liquidità. I nuovi soci, quelli che prenderebbero il posto di LionRock, dovrebbero dare una mano in questo senso invece, intervenendo, per esempio, con un prestito soci riservato ai nuovi entrati. Insomma, Zhang guarda agli States per cancellare i problemi. E ridare solidità all’Inter.