Inter, UFFICIALE: rescisso il contratto di Joao Mario. Va al Benfica, atterrato a Lisbona per la firma. Ma c'è un giallo...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

20.35 Joao Mario è atterrato da qualche minuto a Lisbona, dove firmerà il suo nuovo contratto con il Benfica. Di seguito il momento del suo arrivo nel video pubblicato su Twitter da Pedro Sepulveda, giornalista di SIC Noticias.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

16.55 Con un breve comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale, l'Inter rende nota la rescissione consensuale del contratto di Joao Mario: "FC Internazionale Milano comunica di aver trovato un accordo con il calciatore Joao Mario per la risoluzione del contratto con il Club". Il calciatore è ora libero di accasarsi al Benfica.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

16.30 Proprio in queste ore l’Inter è al lavoro per liberare Joao Mario e consentirgli di accasarsi al Benfica. Il calciatore e il suo agente, Federico Pastorello, hanno lasciato da pochi minuti la sede di viale della Liberazione, dove hanno incontrato la dirigenza nerazzurra al fine di trovare la giusta formula che possa accontentare tutti. Filtra la volontà di rescindere il contratto del calciatore, una formula, quest’ultima, che lascia qualche dubbio in merito.

NO A POCO, SÌ A GRATIS? - Intanto perché solo un paio di settimane fa l’Inter ha rifiutato 3,5 milioni di euro dallo Sporting, respingendo l’offerta dei portoghesi perché ritenuta eccessivamente bassa. Strano che a distanza di quindici giorni, da viale della Liberazione decidano poi di annullare qualsiasi forma di guadagno, in favore della formula gratuita. I più maliziosi pensano a quella clausola fatta inserire ai tempi dallo Sporting, che vieterebbe al centrocampista di rientrare in patria da calciatore di una squadra concorrente (come appunto il Benfica), pena una sanzione da 30 milioni di euro a carico dei nerazzurri. Nei giorni scorsi gli avvocati erano al lavoro per capire se questa clausola fosse consentita o meno, e probabilmente i legali non sono giunti a una conclusione così netta.

CHI CI GUADAGNA? - Così Inter e Benfica potrebbero aggirare la clausola rescindendo il contratto di Joao Mario, che con il cartellino in proprio possesso sarebbe quindi libero di accasarsi ovunque. Ma cosa ci guadagnerebbe l’Inter? Se le cose andassero così, i nerazzurri non solo non trarrebbero alcun beneficio dalla trattativa, ma avrebbero anche perso i 3,5 milioni di euro in passato offerti dallo Sporting. E piuttosto che niente, si sa, è meglio piuttosto, specie per un club in difficoltà economica. Cosa potrebbe esserci sotto? Forse una porta aperta verso nuovi accordi futuri, con giovani nerazzurri che potrebbero piacere ai portoghesi e generare salvifiche plusvalenze e iniezioni di denaro fresco nelle casse dell’Inter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli