Inter, Lukaku si commuove: 'Avevo promesso a mio nonno che avrei vinto e l'ho fatto. Inizio di un ciclo? Lo spero davvero'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Nel mezzo della festa dell'Inter per il 19esimo scudetto, Romelu Lukaku è intervenuto a Dazn e si è commosso durante l'intervista: "Ho pensato veramente quanto sia stato bello quest'anno. Abbiamo lavorato tanto per vincere questo scudetto. L'anno scorso ci siamo andati vicini, ma quest'anno siamo stati bravi. Abbiamo fatto un grande step in avanti e sono veramente orgoglioso di indossare questi colori".

L'ANEDDOTO - "Oggi non volevo piangere ad essere sincero, ma l'emozione è stata troppo forte. L'immagine (sulla maglietta, ndr) è dei miei nonni, ho pensato a loro: quando nel 2005 mio nonno è mancato gli ho promesso che avrei vinto qualcosa, e oggi ci sono riuscito, ne sono veramente fiero".

INIZIO DI UN CICLO - "Lo spero davvero. Ora testa all'Europeo, poi dovremo essere ancora più forti di quest'anno, dobbiamo continuare a crescere".

24 GOL IN SERIE A - "Qualità e fortuna le basi di questo gol (ride, ndr). Abbiamo comunque giocato una grande partita oggi, sono davvero felice per tutto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli