Inter: Marotta non nega un'estate di sacrifici e Lautaro si mette in vetrina

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il campo per gioire e far capire ai tifosi che un'Inter competitiva può esistere a prescindere da quello che sarà il futuro societario. La società nerazzurra è estremamente concentrata nel provare a portare a termine la stagione con almeno un successo importante come lo scudetto e la conquista della seconda stella, ma anche con l'arricchimento di un trofeo secondario come la Coppa Italia porterebbe benefici importanti anche a livello economico. Eppure, nonostante il campo, la prossima sarà ancora un'estate in cui i dirigenti interisti saranno chiamati a vendere per poter comprare, snellire e sfoltire per poter poi compensare. Non ai livelli dell'estate 2021, sia chiaro, ma che almeno un sacrificio dovrà essere fatto, lo ha fatto capire l'ad corporate Antonello prima (LEGGI QUI LE SUE PAROLE) e ieri sera anche Beppe Marotta.

MAROTTA NON SMENTISCE - Intervistato nel prepartita del derby poi vinto di Coppa Italia contro il Milan, l'ad nerazzurro non ha negato la necessità di completare delle cessioni per poter operare in entrata: "Sarà un altro mercato di sacrifici? Ora siamo super concentrati su questo finale di stagione, di mercato parleremo più avanti. Abbiamo avuto un'annata complicata e superata grazie alla bravura della società, dell'allenatore e al supporto dei tifosi. Sono queste le componenti che portano una squadra lontano, al di là degli investimenti".

LAUTARO IL GIOIELLO - Investimenti che dalla Cina e da Suning non potranno ancora una volta arrivare ed è per questo che, ormai da tempo, in casa Inter si è entrati nell'ottica delle idee di poter ascoltare offerte per almeno uno dei gioielli della rosa con la priorità che può essere data a colui che, in un colpo solo, potrebbe garantire una plusvalenza importante. Il nome, e qui il campo sta dando finalmente una mano alla società, resta quello di Lautaro Martinez (man of the match e uomo copertina del derby) per cui l'Inter fa una valutazione di non meno di 70 milioni di euro e che ha estimatori importanti in Premier (Arsenal), ma anche in Liga dove l'Atletico Madrid rappresenterebbe un'approdo più importante anche nell'ottica del Toro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli