Inter, Marotta: 'Serve una rosa lunga e numerosa, ma regna la sostenibilità. Mercato aperto? I procuratori verranno a lamentarsi. Sul derby e la Juve…'

L'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta ha parlato in un'intervista a Rai Radio 1 Sport: "Campionato inedito, mai assistito a un campionato così particolare condizionato da 15 partite di Serie A più la Champions entro il 15 novembre. Gli addetti ai lavori e i responsabili della preparazione devono tenere conto di questa situazione, soprattutto in ottica sosta e Mondiale".

SULLA ROSA - "Serve una panchina lunga per la compressione di impegni, per i tanti infortuni e gli impegni della nazionale. La rosa deve essere molto numerosa in base però alla sostenibilità finanziaria"

SUL CALENDARIO - "L'asimmetria del campionato è un esperimento ormai definito, l'Inter avrà un finale di campionato scoppiettante, la speranza è di arrivare in ottima posizione".

SUL DERBY E LA JUVE - "Il derby subito ci piace, ma credo che Inter e Milan saranno in perfetta condizione. Deve essere uno spot per il calcio. Derby di Roma e derby di Italia la stessa giornata sia all'andata che al ritorno? C'è sempre grande fascino e grande campanilismo".

SUL MERCATO - "Il mercato con il campionato? Situazione che va gestita, ci saranno procuratori che verranno a lamentarsi ma dobbiamo essere bravi ad affrontare le quattro giornate e gli aspri confronti con i procuratori. La sostenibilità è un modello da rispettare, la Serie A deve recuperare valori e importanza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli