Inter-Milan, derby tutto cinese: è già successo a Birmingham

Il closing in casa Milan c'è stato, quello di domani sarà il primo derby di Milano tutto cinese. Un evento epocale, a suo modo storico, che segna un vero e proprio passaggio di consegne tra le storiche proprietà italiane che hanno fatto la storia calcistica della città e l'ignoto che avanza.

Quello tra Inter e Milan sarà il derby numero 166 in Serie A, il 218° in assoluto. Ma sarà il primo che vedrà opposte due proprietà straniere, il primo "derby cinese". Milano, però, non è l'unica città ad ospitare un derby tra due squadre di proprietà cinese: in Inghilterra, infatti, appena qualche mese fa, è successa una cosa analoga.

Nel giugno del 2016, infatti, sia l'Aston Villa che il Birmingham sono stati acquistati da proprietà cinesi: i 'Villans' da Tony Jiantong Xia, i 'Blues' dalla Trilion Trophy Asia (TTA), guidata da Paul Suen. Il 30 ottobre, per la prima volta dopo il "passaggio alla Cina", le due squadre si sono ritrovate l'una di fronte all'altra per un sentitissimo derby di Championship, conclusosi sul punteggio di 1-1. 

Aston Villa Birmingham

E adesso, dopo Milano, anche un altro derby potrebbe parlare cinese: sia il Wolverhampton che il West Bromwich l'estate scorsa sono stati infatti rilevati da società cinesi e dunque anche il "Black Country Derby" potrebbe vivere la stessa situazione. Al momento, però, i 'Wolves' militano in Championship mentre il WBA sta vivendo una stagione esaltante in Premier League.

Che siano soltanto i primi di tanti derby orientali?

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità