Inter-Milan, Pioli: "Derby Coppa Italia non influirà su campionato"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - "Sappiamo benissimo quale deve essere il nostro cammino in campionato". Milan e Inter si giocano lo scudetto. Domani, intanto, va in scena il derby per il ritorno delle semifinali di Coppa Italia dopo lo 0-0 dell'andata. Per il tecnico rossonero Stefano Pioli, la sfida di domani non influirà sul campionato. "Non credo che il derby di domani sia decisivo in questo senso", dice alla vigilia del match.

"Puntiamo tutto sul gioco di squadra, più sei unito e più sei disposto a sacrificarti per i compagni. Abbiamo vissuto una giornata molto bella insieme, ne abbiamo approfittato per stare insieme alle famiglie e al Club, che ci sostiene sempre. Da qui alla fine dobbiamo cercare di vincerle tutte, la squadra è molto concentrata e motivata, questa energia positiva dovrà accompagnarci", aggiunge.

"Dovremo legere bene la gara bene e i dettagli saranno decisivi. All'interno della partita troveremo momenti in cui accelerare e altri in cui rallentare. L'Inter, in campo aperto, può essere pericolosa e noi dovremo essere bravi a gestire al meglio il pallone", ha aggiunto Pioli che sulla solidità difensiva dei rossoneri ha spiegato che "non prendere gol è un fattore, mi sorprende un po' perché ci prendiamo sempre qualche rischio difendendo a campo aperto, ma la crescita di tutta la squadra è stata importante. Domani sera l'applicazione, l'intensità e la concentrazione dovranno essere di alto livello".

Sulle condizioni degli infortunati Pioli ha aggiunto che "per Calabria e Romagnoli vedremo oggi, Davide dovrebbe allenarsi, Alessio ancora non si è ancora unito alla squadra ma sarà decisivo anche per lui l'allenamento di oggi. Gabbia è uscito affaticato ma sta bene e domani ci sarà. Rebic? Ante sta bene e ha le qualità per essere decisivo, ma ogni giocatore deve scendere in campo con la mentalità che ogni pallone può essere quello più importante".

"Sappiamo benissimo quale deve essere il nostro cammino in campionato e non credo che il derby di domani sia decisivo in questo senso. Dobbiamo cercare di vincerle tutte a prescindere da ciò che accadrà in Coppa Italia. Tutte le esperienze passate ci hanno permesso di diventare una squadra più consapevole, quelle con l'Inter in stagione sono state tutte partite difficili, saranno i particolari a fare la differenza domani", ha detto Pioli.

"Il nostro atteggiamento contro l'Inter è sempre stato molto simile, ciò non toglie che sia difficile non lasciar loro situazioni pericolose. Hanno delle posizioni che ci costringeranno a correre tanto, ma abbiamo una strategia che cercheremo di portare dentro il campo nel miglior modo possibile", ha spiegato il tecnico rossonero che sulle possibili scelte ha sottolineato: "credo che per la nostra fase difensiva, e per le qualità dell'Inter, coprire la zona di Brozović sia importante. Quindi è più probabile che giochi lì uno tra Kessie e Krunić anziché Díaz. Per un allenatore è una fortuna avere giocatori intelligenti come Rade, ma non solo lui. Se sei attento nelle sedute di allenamento sai benissimo cosa fare in ciascun ruolo, lui può giocare in qualsiasi posizione e ci sarà utile domani sera".

"Hernández e Saelemaekers? Theo ha grandi qualità ma deve stare più attento a perdere meno palloni quando porta palla dentro al campo. Alexis come terzino non è al momento una soluzione dall'inizio ma può esserla a partita in corso", ha concluso Pioli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli