Inter-Nainggolan, la verità sull'incontro con l'agente. Le richieste del calciatore e la risposta dei nerazzurri

·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L’Inter non tergiversa e nel dialogo avuto con l’agente di Nainggolan, i nerazzurri hanno espresso con chiarezza la propria volontà. Non ci sono le condizioni per andare avanti insieme e da viale della Liberazione sono disposti a girare il calciatore in prestito anche la prossima stagione, nonostante il belga sia all’ultimo anno di contratto. Ovviamente a una condizione e cioè che sia il Cagliari a sostenere l’intero ingaggio del calciatore. Questo è quanto emerso dal confronto tra la società nerazzurra e l’entourage del calciatore.

IL NINJA CHIEDE GARANZIE - Impossibile pensare a una rescissione contrattuale con buonuscita, Nainggolan, al prossimo giugno, peserà circa 9,5 milioni di euro a bilancio, una cifra che non consente all’Inter alcuna manovra di questo tipo. Il Ninja chiede però garanzie al Cagliari, perché dovesse concretizzarsi il prestito, alla fine del prossimo anno, il belga, si ritroverebbe con il cartellino in mano e senza squadra. Una circostanza che non lo alletta affatto e per questo motivo la richiesta al club sardo è quella di un precontratto già firmato per la stagione 2022-2023, che entrerebbe in vigore alla scadenza del prestito concesso dall’Inter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli