Inter, non solo i 3 punti: positivo l'esordio di Karamoh

L'Inter ha scoperto Yann Karamoh: dopo l'esordio contro il Genoa, Spalletti potrebbe regalargli un minutaggio sempre maggiore.

L'Inter ha battuto con fatica il Genoa nella sesta giornata di campionato grazie al colpo di testa di D'Ambrosio. Al 72' minuto tra i nerazzurri ha fatto il suo ingresso in campo ed il contemporaneo esordio nella massima serie il classe 1998 Yann Karamoh.

Nei suoi 18 minuti in campo l'ex Caen si è fatto apprezzare per la freschezza e per l'ottima capacità di saltare l'uomo (80% dei duelli individuali vinti): tre spunti importanti, uno per guadagnarsi un calcio di punizione, gli altri due per costringere l'arbitro all'ammonizione di Migliore ed all'espulsione di Taarabt.

A ciò bisogna aggiungere 15 tocchi totali, 5 passaggi su 5 riusciti e pure un episodio alla luce dei fatti particolarmente importante: la conclusione che, deviata in angolo da Perin, ha portato al corner vincente battuto da Joao Mario per la testa di D'Ambrosio.

Peccato che, nella conferenza stampa post partita, l'allenatore del Genoa Ivan Juric abbia sminuito la prestazione del francese: "Karamoh? Non ci ha messi in difficoltà. Non ha fatto nessun cross e nessuna conclusione pericolosa...".

"Se prenderà consapevolezza e se la squadra inizierà a fidarsi di lui, diventerà un'alternativa importante", ha detto invece Spalletti in sala stampa. Consapevole di aver trovato un'arma in più da qui alla fine del camponato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità